DA NON PERDERE

domenica 1 marzo 2015

Vi racconto un backstage... MAC e Next Generation

Buongiorno ragazze,
visto che siamo ancora in piena Fashion week milanese vi racconto il backstage dell'evento Next Generation, il contest ideato da Camera Nazionale della Moda Italiana per premiare i giovani di talento.
Che cos'è Next Generation? E' l’unico concorso che valorizza l’eccellenza del sistema formativo italiano: infatti per poter essere ammessi i candidati devono aver necessariamente studiato in scuole di moda italiane a dispetto del loro paese di provenienza.

Oltre 250 candidature, 21 finalisti e 4 vincitori: 

Claudio Cutugno – 22 anni – IED
Luca Lin – 21 anni – Haute Future Fashion Accademy
Deyse Cottini – 22 anni – NABA
Alessandro Canti e Gianluca Viscomi – 23 anni – AFOL Moda

Next Generation ha offerto ai vincitori l’opportunità unica di veder sfilare la propria collezione (composta da 12 outfit) durante la Settimana della Moda di febbraio 2015.

Ed è proprio del backstage delle loro sfilate che voglio parlarvi, iniziando con una importante novità: a partire dalla Milano Moda Donna AW15, M∙A∙C Cosmetics sarà make up ufficiale della Milano Fashion Week e Main Partner di Next Generation. 
Non solo, la partnership con le Fashion week durerà tre anni e vedrà M∙A∙C impegnato oltre che nelle Fashion week più importanti (Milano, Parigi e New York), anche in quelle minori, ma sempre affascinanti.

Prima dell'inizio della sfilata, durante il backstage, ho potuto incontrare Michele Magnani che con il supporto indispensabile dello Special Event Team M∙A∙C ha curato tutta la parte makeup. 


Ricordiamo (ma davvero c'è ancora chi non lo conosce?) che Michele Magnani è il Global Senior Artist di M∙A∙C, e a lui è stata affidata anche questa volta l'ideazione, la supervisione e la realizzazione del concept del makeup delle modelle, in stretta collaborazione con i quattro vincitori, per realizzare makeup unici e d'impatto ma in accordo con la vision di ogni stilista.


"Questo progetto corrisponde in pieno al DNA di M∙A∙C -ha raccontato Michele- che da sempre supporta i nuovi talenti in vari contesti (moda, arte, creatività). Essere lo sponsor ufficiale di questo contest che lancia nel mondo della moda quattro giovani talenti è di grande stimolo e offre l'opportunità di regalare alcuni tips and tricks utili per il futuro." 



L'entusiasmo dei giovani designer è sicuramente stato contagioso per il concept dei vari makeup, ma c'erano da superare alcune difficoltà: le creazioni dei quattro vincitori sfilano una dietro l'altra, con pochissimo tempo tra uno stilista e l'altro e in questi pochi minuti era necessario cambiare un look in un altro.
"Per questo è stato fondamentale ascoltare i ragazzi per conoscere l'idea che volevano comunicare -continua Michele- ma era necessario che questa idea si potesse poi realizzare anche nella pratica.
Il risultato sono quattro tipologie di donne diverse, in cui il makeup è il filo conduttore. Donne non omologate, ognuna con la propria identità."


Per Luca Lin, il primo a sfilare, che ha presentato una collezione che è un connubio tra sport e glamour, con stampe molto particolari, la donna deve essere nella sua essenza. Ecco quindi che si punta sulla sua purezza, la pelle è in primo piano, esaltata da punti luce e in cui lo sguardo è sottolineato dal solo mascara.


(Foto tratta dal sito di Elle.it)


Per Alessandro Canti e Gianluca Viscomi Michele ha ideato un look futurista, con un viso puro, grazie ai fondi M∙A∙C di nuova generazione, illuminato da una sorta di pallore al centro del viso stesso e attorno agli occhi. L'idea è di ottenere un volto bidimensionale, molto geometrico. 




(Foto tratta dal sito di Elle.it)


Per Deyse Cottini, la cui collezione è ispirata al viaggio, al nomadismo e al colore, la donna diventa mediterranea e gitana, ma contemporanea. In questo caso il focus è sugli occhi, con sopracciglia in primo piano, dritte e corpose; il mascara (In extreme dimension lash) è applicato al posto dell'ombretto e con mano decisa, così da diventare molto evidente. Sulle palpebre solo un gloss (Studio Eye gloss in Lightly Tauped) e labbra neutralizzate con il correttore.







(Foto tratta dal sito di Elle.it)


Per Claudio Cutugno, l'ultimo a sfilare, l'ispirazione trae origine dalla sua Sicilia. Anzi, da un lutto in Sicilia. Per rendere al meglio l'idea sono sono state realizzate a mano due maschere ricoperte di glitter e che sono indossate da due modelle, mentre sulle altre si realizza una maschera di glitter neri, a mo' di veletta lussuosa, dall'incredibile impatto.
Purtroppo non ho, ancora, le foto della realizzazione del trucco con i glitter, che per motivi logistici era inavvicinabile, ma vedrò di recuperarle quanto prima e di aggiornare il post.




(Foto tratta dal sito di Elle.it)


Potete immaginare quindi come non sia stato facile far convivere contemporaneamente i quattro look e trasformare le modelle per l'ultimo, il più complicato, il più inconsueto, il più bello.

Al termine della sfilata è stata assegnata una menzione speciale ad uno dei quattro vincitori, che potrà così realizzare uno Shooting fotografico su Elle con una modella d’eccezione, Chiara Ferragni. 
Volete sapere chi è il (o la ) vincitore/trice? Ve lo scrivo in fondo all'articolo... ;-) 

Se invece non volete rovinarvi la sorpresa, potrete seguire tutte le puntate della web series Next Generation. Già perché la novità assoluta di questa nona edizione è che NEXT GENERATION è diventato il primo Fashion Web Talent: una troupe ha seguito i giovani designer in tutto il loro percorso, e tutti gli appassionati possono seguire i 13 episodi della WEB SERIES Next Generation sul sito dedicato Nextgeneration.cameramoda.it, attraverso il quale sarà possibile seguire le webseries, conoscere i protagonisti e le loro storie, visionare la gallery delle foto.
Vi anticipo che la puntata sul makeup sarà online verso la metà di marzo. Non perdetela! 

Vi invito a vedere le foto e i video della sfilata sui vari siti (anche su Elle.it, mffashion.it e sul blog The Blonde salad) visto che è stato praticamente impossibile fare foto decenti... ;-(  

Cosa aggiungere? Un grazie infinito a Michele Magnani per la cortesia e la disponibilità, a cui va il mio BRAVO! perché anche stavolta ha creato dei look non solo belli, ma in perfetta armonia con i vestiti. Complimenti a tutto il (dream) team di M∙A∙C e un grazie ovviamente a M∙A∙C per la fantastica opportunità. 

Spero davvero con questo racconto e con le immagini di avervi trasportato con me nel "dietro le quinte" di una sfilata.

Un bacione!
Gaia 


SPOILER - SPOILER - SPOILER - SPOILER - SPOILER - SPOILER -
Il vincitore della menzione speciale è stato Claudio Cutugno, anche per me il migliore. 

 
Copyright © 2015 Biancaneve makeup | Designed By OddThemes