Trattamento alla cheratina, la mia esperienza

Buongiorno ragazze!

Spero che l’articolo di oggi possa servire a tutte quella fanciulle dotate di capelli crespi e mossi vogliose di avere finalmente una capigliatura dritta, facile da curare e sempre a posto.

Al grido di “abbasso la piastra” ecco la mia esperienza con il trattamento con la cheratina, che io chiamo “stiratura” me che non del tutto corretto.

Alfaparf
(Non sono io, purtroppo… L’immagine è tratta dal sito di Alfaparf) 

La cheratina è la proteina principale del capello e questo trattamento serve a rinforzarlo e a lisciarlo. Scordatevi tutte le polemiche passate sulla presenza di formaldeide e sulla pericolosità di questo trattamento: fatto dal vostro parrucchiere di fiducia o nei saloni seri non comporta rischi (non ho la stessa sicurezza sui prodotti utilizzati da pseudo parrucchieri che propongono taglio e piega a 5 euro…) e comunque tutti i prodotti utilizzati dai professionisti sono testati e autorizzati.

Io ho realizzato la stiratura a metà marzo dell’anno scorso, dalla mia parrucchiera, con un prodotto abbastanza nuovo di Alfaparf Milano, la Lisse Design Keratin Therapy. In genere non conosco tutte le marche dei prodotti che utilizza, ma questo ce l’ho ben presente sia perché conosco Alfaparf da tempo (in passato avevo usato sieri e oli specifici), sia perché la particolarità di questo trattamento è quello di dover continuare anche a casa una sorta di “mantenimento” della stiratura con tre prodotti appositi (shampoo, balsamo, siero) che la parrucchiera mi ha dato e che ho usato con regolarità e in modo esclusivo per molti mesi.

Veniamo ora al trattamento vero e proprio. 
Innanzitutto vi avverto, dura tanto. Tre ore buone… Questo perché il prodotto che la parrucchiera applica sui capelli va scaldato e fissato su ogni sottilissima ciocca con la piastra e occorrono 10 passate (contate!) per ottenere il risultato. Io ho tantissimi capelli, all’epoca anche abbastanza lunghi (oltre le spalle), quindi potete capire quanto sia durata solo questa fase! Io infatti sono andata una mattina in cui non aveva preso altri appuntamenti. 
Dopo questa fase c’è bisogno di applicare un altro prodotto e lasciarlo in posa ancora 20/30 minuti. Alla fine shampoo e piega.

Però, ragazze, che piega!!! Io non credevo ai miei occhi: già da bagnati si vedeva subito la differenza. I capelli erano drittissimi, a spaghetto, come li avevo sempre sognati. 
E erano così anche durante l’asciugatura, sono bastati due colpi di spazzola per dare solo la piega per avere il liscio desiderato da una vita.

Stesso risultato anche a casa: capelli dritti anche appena uscita dalla doccia, giusto una “phonata” e una veloce passata di spazzola tonda per dare la forma e… via, pronta per uscire! 
Ho abbandonato la piastra per oltre sei mesi, perché tanto mi è durato l’effetto. Ovviamente nel tempo un po’ si affievolisce, sia a causa dei lavaggi che della ricrescita. Devo dire però che sei mesi sono davvero tanti, soprattutto perché io ho una velocità di crescita elevata, quindi in sei mesi i capelli mi crescono tanto.

Sono stata sempre molto diligente e fino ad metà agosto ho sempre e solo utilizzato i prodotti che mi ha dato la parrucchiera (che pensavo di finire molto velocemente, invece mi sono durati per tutti i sei mesi). Lei era stata molto precisa su questo punto: utilizzare solo questi prodotti per la detersione, in quanto privi di solfati, sali e parabeni che avrebbero indebolito il trattamento e reso vano l’effetto in breve tempo. 
Solo negli ultimi due mesi ho alternato lo shampoo consigliato con quello specifico per la dermatite, visto che in agosto era ricomparsa, continuando però a utilizzare il balsamo e il siero corretti. Devo dire che mi aspettavo un immediato “ritorno alle origini” con perdita dell’effetto liscio, cosa che non è avvenuta, ma perché rischiare? 

Alfaparf

Alfaparf

L’unico effetto negativo di questo trattamento è stato che i capelli si sporcavano molto più velocemente rispetto a prima: almeno nel primo mese dovevo lavarli ogni due giorni, contro una media di quattro. Infatti, soprattutto sulle tempie e sulla fronte, diventavano unti in pochissimo tempo. Uno shock per me, che non ho mai avuto problemi di capelli grassi e che potevo rimandare la coda anche al quinto giorno (in casi estremi!). Per fortuna questo effetto è stato temporaneo e sono tornata velocemente al mio ritmo.

Un altro effetto, né negativo né positivo, è che questa stiratura schiarisce un po’ la tinta, se presente, e occorre aspettare circa un mese per rifarla. La mia parrucchiera mi aveva fatto contemporaneamente un caché rosso mogano per contrastare l’effetto schiarente e devo dire che la soluzione ha funzionato.
Tenetene conto però se non volete uscire dal salone con un colore troppo diverso da quello che vi piace.

Questo trattamento costa: io l’ho pagato circa 130€, comprensivo dei prodotti da utilizzare a casa. Ma visto che mi è durato parecchio e ha accelerato notevolmente i miei tempi di preparazione, è stata una spesa ben fatta e ottimamente ammortizzata. 

Proprio oggi ho fatto un nuovo esperimento: ho fatto un trattamento diverso, ma sempre alla cheratina, presso un salone che frequento da qualche mese e che mi ha convinta a provare questa variante. Il procedimento è molto più veloce e posso utilizzare a casa i prodotti che voglio (per sei mesi non ho usato nulla di tutto quello che dovevo provare, una tragggedia per una beauty blogger!). Vedremo come sarà il risultato e se la durata sarà paragonabile a quella precedente.

In definitiva, promuovo in pieno questo trattamento che è certamente caro ma che mi ha soddisfatta in pieno. Se siete stanche di utilizzare piastra e spazzola, se volete la comodità di asciugare i capelli all’aria (in estate è una meraviglia!!!) senza sembrare un cespuglio, se volete dimezzare i vostri tempi di preparazione dopo la doccia, se non ne potete più dei capelli che si gonfiano e diventano crespi ad ogni goccia di umidità, questo è il trattamento per voi. 

Spero che il racconto della mia esperienza vi sia utile, vi farò l’aggiornamento sul nuovo trattamento nei prossimi mesi.

Un bacione
Gaia 

febbraio 2, 2015

RELATED POSTS

10 Comments

  1. Rispondi

    The Beauty of BlogNess

    luglio 22, 2018

    Sai che l’ho fatta anche io! Questa è la mia seconda volta però purtroppo questa volta dietro non hanno preso molto, infatti dimmi alle 9 vado a rifarlo.
    Avevo notato anche io che si sporcavano subito ma non ho dato molto peso perché accusata di essere “esagerata” 😒🙈 comunque è una meraviglia! Mi ha tolto quell’ora e mezza di piega e piastra che, soprattutto d’estate,era insopportabile! Tu la fai ancora?

    • Rispondi

      Biancaneve Makeup

      agosto 9, 2018

      Ciao, ho l’ho rifatta ancora, ma avendo cambiato parrucchiere ho cambiato anche metodologia. Ora è più veloce, ma mi sono resa conto che questa nuova tecnica mi rovina di più i capelli. Ho deciso che per un po’ non la faccio più, voglio vedere se i capelli si riprendono un po’… Ciao e grazie per il tuo commento. Gaia

  2. Rispondi

    Dali

    gennaio 9, 2019

    Ciaoo, che bello leggere la tua esperienza! Ho fatto anch’io questo trattamento e avevo notato fin da subito che i capelli si sporcavano molto più velocemente. Avevo pensato che la colpa fosse della stiratura ma mi sembrava un’assurdità…
    Posso chiederti dopo quanto sei tornata a lavarli normalmente? Io per ora li lavo un giorno si e uno no, ma mi è già capitato di doverli lavare due giorni di fila 😔

    • Rispondi

      Biancaneve Makeup

      gennaio 10, 2019

      Ciao! Ho visto che molto dipende dal tipo di stiratura, diciamo che i capelli tornano a sporcarsi meno dopo 2-4 settimane.
      Bisogna solo resistere un pochino 😉
      ciao. gaia

  3. Rispondi

    Gloria

    marzo 11, 2019

    Beh 130 euro non male …a me ne ha chiesti 300 e ho finito per farla a casa… (con ottimi risultati peraltro)

    L’altra volta (2anni fa) ne avevo pagati 200, ma pensa che prima dj quella ne avevo fatte ben 4 in saloni normali , che non avevano mai funzionato!! 4!!

    • Rispondi

      Biancaneve Makeup

      aprile 14, 2019

      Ciao, ho visto che ci sono i kit per farla in casa, ma visto la mia scarsa manualità non mi fido! ciao

  4. Rispondi

    daniela

    agosto 18, 2019

    Ciao, anch’io ho fatto il trattamento alla cheratina alfaparf spendendo 240€. Purtroppo non è riuscito. Il mio capello è riccio, crespo e disordinato; la mia parrucchiera mi aveva garantito capelli lisci a piombo per almeno quattro mesi senza uso di piastra . Dopo tre ore di lavoro erano perfetti, non credevo ai miei occhi, fantastici! Ma già il giorno dopo hanno iniziato ad incresparsi……dopo il quarto giorno così come mi si era detto, ho eseguito il primo lavaggio con i prodotti di mantenimento della stessa alfaparf, asciugati con phon e……….disperazione erano e sono tornati gonfi, crespi nè ricci nè lisci, con punte secche. Che è successo ? Perché il trattamento non ha funzionato? Sto ancora piangendo!! Anziché risolvere, la situazione è peggiorata. Come posso rimediare?

    • Rispondi

      Biancaneve Makeup

      agosto 27, 2019

      Ma davvero? Che stano… Forse la parrucchiera non ha seguito al meglio tutti i passaggi, però è solo un’idea, non saperi darti una spiegazione migliore. Peccato, però.

  5. Rispondi

    Lucrezia

    novembre 22, 2019

    ciao, anche io ho fatto questo trattamento.
    i capelli sono veramente belli, lisci, morbidi , setosi, si asciugano facilmente senza doverli mettere in piega ma, la cute è diventata più grassa.
    un’altra cosa negativa che ho riscontrato è l’odore: quando li lavo si sente l’odore della cheratina ed anche una volta asciutti e sinceramente mi da fastidio, non c’è un rimedio a questo?

    • Rispondi

      Biancaneve Makeup

      novembre 25, 2019

      L’odore l’ho notato anche io e non ho trovato rimedio, se non aspettare… dopo qualche settimana sparisce. ciao 😉

LEAVE A COMMENT

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: