DA NON PERDERE

mercoledì 28 marzo 2012

Zoya Sativa: lo smalto delle mie brame

Non so come sia successo, quale congiunzione astrale lo abbia permesso, ma mi sono innamorata di uno smalto matte. Ebbene sì, per la prima volta nella vita sto adorando uno smalto che non solo non ha brillantini, ma è anche opaco.
Qual è questa meraviglia del creato? Lo smalto Zoya Sativa ZP 504, matte velvet. E' un colore viola con un tocco di grigio, bellissimo. Non so se le foto rendono davvero la sfumatura di colore.


E' uno dei tre smalti che Nailevo ci ha regalato all'evento di qualche settimana fa (qui il resoconto della giornata di Giorgia). 


All'inizio, mi sono subito fiondata sul primo da sinistra (che è splendido...), poi ho provato l'ultimo ed è diventato ammmmoooorrre.
Come tutti gli smalti Zoya, anche questo è privo di toluene, formaldeide, DBP e canfora ed è acquistabile solo negli Zoya Point, i saloni estetici rivenditori autorizzati di Zoya.
Io non ho il color lock system, il sistema che con base, gocce e top coat permette una durata infinita... quindi a me dopo tre giorni era già un po' rovinato in punta (ma questo mi succede con tutti gli smalti, anche di altre case famose...). Inoltre, per non rischiare di rovinare l'effetto matte, non ho messo il top coat e questo ha di sicuro inciso sulla durata, ma il colore è così bello, carico e coprente che sono soddisfatta lo stesso. Un'altra cosa che ho apprezzato molto è che ha un tempo di asciugatura (senza gocce essence!!) talmente breve che la manicure dura davvero poco. 


Il costo nei saloni è di 14 €, non è quindi uno smalto economico, ma li vale davvero tutti. E poi, la confezione è una delle più belle mai viste, pratica e antiribaltamento (sperimentato!).
Cosa aggiungere? Approvato da Biancaneve!!!


Un bacione, alla prossima!
Gaia

 
Copyright © 2015 Biancaneve makeup | Designed By OddThemes